Home / BLOG / A Pasqua cosa festeggiamo?

A Pasqua cosa festeggiamo?

A Pasqua cosa festeggiamo?
Questa domanda mi viene rivolta da conoscenti non credenti o da fedeli di altre religioni, che cosa festeggiamo alla Santa Pasqua? Che significano l’uovo di cioccolato, l’agnello, il capretto sui nostri tavoli? Che festa complicata. Oscura. Incredibile. Nel senso che è quasi impossibile credere a quel che accade in questo giorno e molti si arrendono alla devozione, per non mostrare incertezze a coloro che non credono, ma a volte non capiamo, forse non crediamo nemmeno noi. È più comodo il Natale: nasce come noi, il supposto figlio di Dio, e lo sforzo che ci viene chiesto è di credere che sia colui che dice di essere: il non credente non si scandalizza, ci consente di avere la nostra opinione come lui possiede la sua, di opinioni, si sa, se ne possono avere quante se ne vogliono. Non sono impegnative, le opinioni. Ma a Pasqua tutto cambia: non muore come noi, cioè, muore ma poi vince la morte, e ricompare Risorto e nella tomba non c’è più. I non credenti i neo pagani, come li chiamo io dicono già lo hanno portato via, nascosto, sepolto altrove. Ma come fate a credere ancora? A queste affermazioni rimangono per un tratto instupidito, fragile e imbarazzato. Ma poi nel cuore irrompe la gioia dell’animo, credono nella resurrezione dei copri che Nostro Signore ha vinto la morte! Certo la società, ed i media sono contro quello che andiamo sostenendo, vieni tollerato se parli di fantascienza e di stupidaggini, ma a tutto c’è un limite! Se timorosamente avanzo l’ipotesi che la morte è sconfitta, iniziano i sorrisini sarcastici e i soliti saccenti mi dicono che piuttosto che perdere tempo in una chiesa è meglio andare a un happy hour o a una conferenza su chi demolisce il Vangelo. Certo è difficile, la Pasqua, disturba la Pasqua per noi credenti, perché la notizia è rivoluzionaria, perché sbatte contro il muro dell’umana indifferenza di come sia possibile credere che qualcuno la scampi dalla morte? Come è possibile crederlo quando, ormai, molti mettono in discussione la scienza ufficiale sui vaccini affidandosi a degli acchiappafessi? Quando ormai il passa parola universale è di non fidarci di nessuno e cosi viviamo Tranquilli, a Pasqua, fratelli di fede rialziamo la testa! A Pasqua le cose sono diverse: qui è la vittoria della vita sulla morte, il grande nemico che inquieta e avvelena le nostre giornate è stato sconfitto! Sembra incredibile ma è così. Il cuore fa fatica a stare dietro alla buona notizia, per questo ha bisogno di allenarsi contro ogni evidenza contraria. Un saluto diventa allora l’occasione per rigustare la dolcezza del cuore del Vangelo e dire a tutti che Cristo è veramente risorto, la morte non fa più paura, buona Pasqua a tutti!
Favria 21.04.2019 Giorgio Cortese

La Pasqua è la festa di chi crede nella bellezza dei piccoli gesti, e di chi sa che la vita sa stupire oltre ogni aspettativa. Che la gioia pervada il Vostro cuore e Vi regali felicità inattese.

Buona Pasqua ai miei amici, conoscenti vicini e lontani. Buona Pasqua a chi la pensa come me, ma soprattutto a chi la pensa diversamente da me perché solo così mi ha dato la possibilità di crescere. Buona Pasqua a chi è solo, a chi è negli ospedali ed a chi è nelle carceri. Buona Pasqua ad ognuno di noi perché l’amore e la serenità regnino nei nostri cuori. Per Pasqua festeggiamo l’amore che Dio ci ha donato. Nessuna distanza e niente nel creato potrà separarci dall’amore di Dio. Perché tu possa sentire la Sua onnipotente presenza in ogni momento della tua vita Buona Pasqua. Auguri!

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

CHIVASSO. Inaugurata la mostra organizzata dall’ associazione “La voce dei venti” a Palazzo Einaudi

L’ associazione artistica “La voce dei venti”, sabato scorso, ha inaugurato la sua mostra presso …

CHIVASSO. Conferenza dal titolo: “Gli ultimi giorni di Gesù: la verità storica sulla passione” a cura dell’associazione “La Via della Conoscenza”

Venerdì 24 maggio, alle ore 21,00, presso la Sala del Consiglio di Piazza C.A. dalla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *