Home / BLOG / A Ciconio la Giunta abbatte i platani del Castellazzo. La popolazione protesta

A Ciconio la Giunta abbatte i platani del Castellazzo. La popolazione protesta

I platani in Piazza del Castellazzo esistono da sempre. Dai tempi dei bisnonni degli abitanti ed anzi dai bisnonni dei bisnonni. Sono secolari. Adornavano già l’antico Castello, cullano il Monumento dedicato ai Caduti, hanno visto crescere intere generazioni, e sono il cuore e il simbolo del paese. Per questo tantissimi ciconiesi non si capacitano della decisione presa dall’Amministrazione Comunale che vuol abbattere le circa settanta pianti, raderle al suolo spazzando via cinquecento anni di storia per dare completamente un nuovo volto alla Piazza. Il Sindaco Fabrizio Ferrarese insieme alla Giunta ha deciso di concludere il suo primo mandato con uno svolta epocale ed impopolare, con un progetto del valore di 40mila euro redato dall’architetto Roberta Maggio di Bairo.

Tra la popolazione si sono già sollevate le proteste tanto da avviare una raccolta firme per opporsi all’intervento, senza tollerare la giustificazione che il platani sono ormai malati e quindi l’unica via sarebbe abbatterli. “I platani costituiscono un monumento – sottolinea il consigliere comunale di minoranza Giacomo Bausone, tra i più indignati ed amareggiati – Esistono dal ‘600. Lì si trovava il Castello, nelle vicinanze passa ancora la galleria che conduce al Castello di Agliè. Una volta con il legno di quella pianta si riscaldavano l’asilo e la scuola di Ciconio. Il discorso è un altro: i platani sono stati potati male, tagliando gli stipiti della pianta. Quando l’avevo visto l’ho detto subito: li avrebbero fatti morire. Ed ecco come reagisce oggi la maggioranza. Purtroppo la manutenzione ordinaria non è stata eseguita. Ma qui c’è chi le potrebbe fare e lo farebbe anche volontariamente. Se si vogliono risanare ci sono ancora possibilità”.

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Giustizia

CASTELLAMONTE. Attirava ragazze per farle prostituire, condannato a 15 anni

Quindici anni di reclusione: è la condanna pronunciata dal tribunale di Ivrea nei confronti di …

Mercurio o idrargirio!

Mercurio o idrargirio! Mercurio non è un elemento semplice da utilizzare, a una densità molto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *