Home / Dai Comuni / QUASSOLO. Collaborazione. Perfetti: “Ok ma come? Diamoci delle regole”
Al centro il consigliere comunale di Quassolo Maria Grazia Rizzato

QUASSOLO. Collaborazione. Perfetti: “Ok ma come? Diamoci delle regole”

Più collaborazione tra maggioranza e minoranza. Dovrebbe esser semplice, ora che dalle scatole si è tolto quel Massimo Stevanella (che oggi non fa più minoranza a Quassolo bensì a Montalto Dora, dove vive), che aveva la “brutta” abitudine di rompere puntualmente le uova. Il Sindaco Elena Parisio ed il suo gruppo tirano sospiri di sollievo. “A questa tornata siamo tutti di Quassolo, conosciamo il territorio e credo che si possa parlare serenamente…” ha ribadito quest’ultima in più occasioni, anche nell’ultimo Consiglio Comunale tenutosi lunedì sera 29 settembre.

Ad approfondire il tema della “collaborazione”, e soprattutto le modalità con cui si intenda, insieme, attuare questo principio, ha contribuito un’interpellanza presentata proprio dalla nuova minoranza “Quassolo da vivere…insieme” composta da Andrea Perfetti e Antoniezza Izzo (era assente alla seduta il capogruppo Massimo Giugler). I due hanno presentato delle proposte precise, per dare un minimo di regole ad un dialogo che spontaneamente esiste ma che deve anche essere tutelato. In particolare Perfetti e Izzo hanno sollecitato la formazione di commissioni.

Ci va cauta Parisio: “credo che siamo già riusciti a trovare dei punti di incontro, da parte nostra c’è la massima disponibilità, anche se non è scritta nera su bianco su un Regolamento“. Si sono aggiunte le spiegazioni del’Assessore Cinzia Gianotto: “Quassolo è un Comune piccolo, ci conosciamo tutti, non credo che ci siano problemi a parlarci. Potete trovarmi tutti i mercoledì pomeriggio in Comune. Anche perchè un’Amministrazione non può permettersi di cambiare regolamento ogni qual volta cambiano gli amministratori“.

L’accenno è al passato, appunto a Stevanella. “Le Commissioni erano state un fallimento – ha ricordato il Sindaco – perchè si andava a spulciare qualunque cosa, per cui, benchè inserite su richiesta dell’allora minoranza, erano state poi tolte“. Indiferrente al passato Andrea Perfetti: “non fare Commissioni è un arroccamento ed è dannoso, anche perchè impedisce alle persone di crescere. Penso che ci si debba confrontare almeno tra capigruppo, diamoci delle regole”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SETTIMO. Al via la riqualificazione del sottocavalcavia di Corso Piemonte

Circa 100 mila euro per rimettere in sesto l’area sotto il cavalcavia di Corso Piemonte. …

Google

SETTIMO. Google pronta a sbarcare in città per aprire un Data Center?

Google, il gigante di Mountain View potrebbe sbarcare in quel di Settimo, in quella che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *