Home / Sport / Basket / BASKET. L’ATP Gassino schiera in campo la bellezza di quattro squadre

BASKET. L’ATP Gassino schiera in campo la bellezza di quattro squadre

Sono ben quattro le squadre Kangaroos di ATP Gassino che sono scese in campo a caccia di soddisfazioni. I Kangurelli (leva 2006-2007) si sono scontrati a Cavagnolo con l’Unisport. Già dal primo tempo una partita straordinaria per la squadra gassinese, in netto vantaggio. Gli atleti collinari hanno mostrato sul campo una grandissima motivazione anche nei successivi tre periodi, caratteristica che ha permesso loro di portarsi a casa un risultato molto soddisfacente: 75-40 lo score favorevole ai gassinesi.

I Biltek Kangaroos (leva 2007-2008) hanno dato una grande prova di carattere nell’incontro che si è tenuto a Baldissero con il Pinerolo. Un primo tempo all’insegna della grinta e del gioco di squadra, seguito da una seconda frazione meno incisiva e da un terzo parziale contraddistinto soprattutto da spunti personali, anche se con difficoltà a concretizzare i tiri a canestro. Nel quarto periodo spicca il desiderio di non mollare e lottare fino alla fine, ma la diminuita lucidità, unita alla stanchezza, purtroppo non permettono il recupero. Sebbene il risultato finale di 16-63 non renda loro onore, i collinari hanno saputo mantenere un grande entusiasmo e hanno già lo sguardo rivolto alla prossima partita.

Tante emozioni per i Kangaroos (Aquilotti 2009) che si sono sfidati con i pari età del Victoria Torino nella gara di ritorno. Forti della vittoria nello scorso incontro, i gassinesi partono con grande entusiasmo e piglio deciso, che li porta in vantaggio subito nel primo tempo (6-0). Ma gli avversari non tardano a contrastare la squadra del coach Ivo Audino e tutti i giocatori faticano a segnare terminando il secondo parziale con il risultato di 0-0. Il terzo periodo invece ribalta le sorti a favore del Victoria che vince 0-6. Tuttavia, i Kangaroos non si scoraggiano e lottano con grinta portando a termine il quarto periodo (4-16); seppur in svantaggio gli Aquilotti mostrano nella quinta frazione buone strategie e spirito di squadra, che favoriscono precisi passaggi e occasioni da canestro (2-8). L’ultimo tempo, il più equilibrato, termina con un pareggio (4-4). La squadra ospite esulta per aver reso onore al nome che porta, ma i Kanguretti non sono da meno e gioiscono per i risultati personali e la crescita dell’intesa di gruppo.

Anche i Kangurini (leva 2012), impegnati con l’O.a.s.i. Laura Vicuna, hanno dato il meglio di loro in partita. “Che meraviglia vedere questi splendidi atleti esultare al canestro del compagno con la certezza di aver contribuito a quel canestro con un rimbalzo” ha commentato Ivo Audino, direttore generale di ATP Gassino. “Questo è lo spirito che i nostri coach supportano. Lo spirito di gruppo basato sul sostegno reciproco e il gioco di squadra ci ha regalato una mattinata fantastica”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TENNIS. Il presidente della FIT Binaghi: “Successo del sistema-Paese”

“L’assegnazione del compito di organizzare a Torino le ATP Finals dal 2021 al 2025 rappresenta …

TENNIS. A Torino le Atp Finals dal 2021 al 2025

Sarà Torino la sede delle Atp Finals, uno dei massimi appuntamenti tennistici del circuito al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *