Home / In provincia di Vercelli / VERCELLI. Lavoro: vertenza Polioli, proprietà svedese conferma lo stop
Incidente sul lavoro
lavoro

VERCELLI. Lavoro: vertenza Polioli, proprietà svedese conferma lo stop

Altra fumata nera per la Polioli, la fabbrica chimica di Vercelli destinata a cessare l’attività il 31 luglio per la decisione della svedese Perstorp, che un anno fa aveva rilevato le quote dello stabilimento. Dopo la riunione della settimana scorsa, sindacati e rsu hanno incontrato oggi la dirigenza dell’azienda, che ha confermato la volontà di chiudere lo stabilimento.
“Per ognuno dei 72 dipendenti a rischio hanno proposto una mensilità di buonuscita: questo è semplicemente vergognoso”, riferisce Gianluigi Guasco della Uiltec. Sul caso interviene anche la Caritas diocesana di Vercelli: “La città è scossa, soprattutto perché 72 persone perderanno il lavoro – sottolinea -. Non è cosa da poco in una piccola città come la nostra. Per questo motivo desideriamo esprimere preoccupazione, vicinanza e solidarietà alle famiglie colpite da questa grave vicenda”.
La questione Polioli verrà affrontata anche a livello comunale, in un Consiglio straordinario convocato per domani sera. Intanto oggi, in Municipio, i sindacati hanno incontrato la sindaca Maura Forte. “Ho scritto all’assessore regionale Giovanna Pentenero – dice – così come al ministro del Lavoro Luigi di Maio per avere sollecite risposte. Non credo che l’Italia possa essere terra di conquista dove si può venire a prendere e basta, e non ho alcuna intenzione di lasciare da sole le famiglie coinvolte”

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

BORGO D’ALE. Larve di mosca su cadaveri di anziani, blitz di Polizia e Nas alla casa di riposo

Questa mattina gli agenti della squadra mobile della questura di Vercelli, in collaborazione con i …

MONCRIVELLO. Suor Udilla Patella muore schiacciata dalla propria auto

Una religiosa ha perso la vita, per una tragica fatalità, oggi alla Casa di riposo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *