Redazione

di: Redazione

Home / Piemonte / VERCELI. Artigiano ucciso a coltellate, Damanhur ‘era buon amico’

VERCELI. Artigiano ucciso a coltellate, Damanhur ‘era buon amico’

Il tempio dei Damanhur

“Esprimiamo sgomento per l’accaduto e dolore per la tragica scomparsa di una persona garbata, sensibile, sempre sorridente e disponibile”. A scriverlo, in una nota, la Federazione di Comunità Damanhur, il gruppo spirituale della provincia di Torino frequentato da una trentina di anni da Antonello Bessi, il il 57enne ucciso martedì mattina a Vercelli con dodici coltellate.
“Bessi – si legge – partecipava alla Scuola spirituale damanhuriana ed era sovente presente, nei fine settimana, presso le comunità, dove era apprezzato da tutti per la modestia e la gentilezza. Non era un ‘cittadino di Damanhur’, non viveva in comunità, ma era un buon amico, che rimpiangeremo. Nel metterci a disposizione delle autorità, riteniamo corretto sottolineare che la vita privata di Antonello Bessi si svolgeva al di fuori della Federazione di Comunità”. Sia Damanhur che i damanhuriani, concludono dalla sede di Baldissero Canavese, “sono vicini ai genitori di Antonello e a tutti coloro che gli vogliono bene”.

Commenti

Leggi anche

TORINO. Previsioni meteo per il weekend

Torino Giornata all’insegna della generale stabilità sabato, con qualche nube sparsa alternata ad ampie schiarite …

TORINO. Terra Madre: sfida ai fornelli, miglior gnocco di Appendino

A fare la differenza, come nelle migliori competizioni culinarie, è stato l’ingrediente base del piatto. …