Home / BLOG / Venaria: Una stanza per le donne vittime di violenza presso la polizia municipale

Venaria: Una stanza per le donne vittime di violenza presso la polizia municipale

Il segretario delle Nazioni Unite Kofi Annan , nel 1999 si rivolse al mondo, condannando la violenza contro le donne paragonandola alla più vergognosa violazione di diritti umani. Sono passati ben 17 anni e la situazione al posto di migliorare è peggiorata e i numeri sono inaccettabili. Circa un anno fa, per porre fine a tutto questo è stata inaugurata  a Venaria Reale, presso il  Comando della Polizia Municipale in via Antonio Sciesa 58, un luogo protetto per accogliere le vittime di violenza.
“Una stanza per te” nasce da un progetto promosso dall’ allora Assessore Provinciale alle pari Opportunità Maria Giuseppina Puglisi. E’ un luogo fisico protetto e discreto dove personale preparato e qualificato è a completa disposizione delle vittime di violenza per supportarle e sostenerle in un ambiente accogliente nelle fasi della denuncia o querela alla Polizia Giudiziaria.
“Troppo spesso Informare e divulgare come facciamo spesso negli   incontri pubblici e nelle scuole, è fondamentale, sia per la prevenzione che per il sostegno- afferma il comandante Luca Vivalda che assieme a Polizia di Stato, Carabinieri e amministrazioni pubbliche si sta battendo per alcune modifiche alla legge sul femminicidio – spesso chi subisce violenza  non denuncia  i fatti per dipendenza economica, per i figli, per il pettegolezzo. Restare in silenzio significa rafforzare la strategia del violento.  La stanza  è una risposta sul territorio. Un lugo accogliente diverso dalla caserma con due donne che accompagneranno la vittima di abusi nelle fasi della denuncia”.
Peraltro le nuove norme hanno aggiunto maggiori tutele e tra le altre cose il patrocinio gratuito, affinché la dipendenza economica non sia più un problema.
“Questa stanza fa parte di un progetto articolato. Personalmente ritengo che solo attraverso un’azione integrata, coordinata e costante nel tempo si potranno raggiungere risultati  positivi” conclude Vivalda.
Per accedere alla sala di ascolt  possibile contattare il comando della Polizia Municipale, recandosi presso la sede di via Sciesa, 58 o telefonando allo 011.4072111.

Commenti

Blogger: Fabio Artesi

Fabio Artesi
Notizie "reali"

Leggi anche

IVREA. “AMIUnaCittà merita rispetto”. Ci vogliono progetti concreti!

C’è stato un tempo nel quale Ivrea, dopo il 7 di Luglio si vuotava per …

La marcia “Restiamo umani” a Ivrea

Martedì 16 luglio la Marcia Restiamo Umani promossa dall’attivista per la pace John Mpaliza ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *