Claudio Martinelli

Giornalismo "reale" di: Claudio Martinelli

Home / In provincia di Torino / VENARIA. Il mercato di viale Buridani non è sicuro!

VENARIA. Il mercato di viale Buridani non è sicuro!

Il 2 giugno scorso, mentre era in corso il mercato rionale di viale Buridani, una donna è caduta all’angolo con via Sauro.

Per fortuna la donna ha già fatto ritorno a casa e tutto si è risolto per il meglio. Ma questo episodio ha fatto tornare d’attualità la sicurezza del mercato.

“Forse è il caso che vengano presi provvedimenti per metterla in sicurezza – commenta il consigliere della Lega Nord, Marco Scavone -. Un mercato deve essere sicuro sia per gli operatori sia per i clienti. Da troppi anni si sentono dire e fare promesse su quest’area mercatale: per ora, nessun fatto concreto”.

Anche per il sindaco Falcone è “un problema mai risolto, e tuttavia molto attuale, che intendiamo gestire quanto prima. Per questo insieme agli assessori Antonio Scarano e Giuseppe Roccasalva è già stato impostato un lavoro molto complesso che rientra nel piano di riqualificazione delle più importanti aree mercatali della nostra città”.

I lavori, che salvo imprevisti inizieranno quest’autunno, riguarderanno in particolare piazza Nenni e piazza De Gasperi, oltre a via Diaz e piazza don Alberione.

Progetti dei quali è stato curato un percorso che ha coinvolto tutti gli attori interessati: a partire dagli operatori mercatali fino alle associazioni di categoria, passando ovviamente tramite i nostri vigili e gli uffici Commercio e Lavori Pubblici”, precisano gli amministratori cittadini.

All’interno di questo contesto di riqualificazione, finanziato grazie al milione di euro del Bando Periferie, si colloca il tema della sicurezza del mercato del sabato: “un’area che si è evoluta in modo incontrollato, diventando difficilmente praticabile per le ambulanze e sulla quale sappiamo che sarà necessario intervenire. In attesa della completa riqualificazione di tutto il viale, che avverrà con un percorso di partecipazione comunicato con largo anticipo, lo spostamento del mercato è obbligatorio. E per far questo è necessario rendere fruibile, efficiente e moderna innanzitutto l’area di piazza De Gasperi. Abbiamo cominciato a inizio anno con la misurazione dei banchi, che non veniva fatta da 10 anni, e la rilevazione di “discordanze” acquisite col tempo, le quali saranno sanate con il nuovo disegno delle postazioni e delle superfici da destinare a mercato. Parallelamente si cercherà di migliorare la situazione di ordine e rifiuti con interventi di comunicazione e di “vigilanza” tramite i commissari di mercato”.

Commenti

Leggi anche

IVREA. Sertoli ha battuto Perinetti. Il Pd non è più al governo della città…

Magari è ancora presto per dirlo, ma lo diciamo lo stesso. Se il trend resta …

MONCALIERI. Decapitato da macchina spaccalegna

Si chiama Paolo Agostini, 73 anni, l’uomo morto oggi a Moncalieri, in strada San Michele …