Antonia Gorgoglione

Parole... What else? di: Antonia Gorgoglione

Home / BLOG / TORRAZZA. Amazon apre e assume 1.200 giovani con un contratto a tempo inderminato

TORRAZZA. Amazon apre e assume 1.200 giovani con un contratto a tempo inderminato

il futuro stabilimento di Amazon. Lavori in corso nell’area ex cava di Cogefa

I lavori sono già iniziati e sarà un centro di distribuzione robotizzato di 60 mila metri quadri, identico e uguale a quello aperto nel luglio del 2016 a Passo Corese, in provincia di Rieti.

L’annuncio, stando ai tam tam, e a quel che dice il sindaco Massimo Rozzino arriverà nei prossimi giorni, forse già oggi.

Quindi è ufficiale. Amazon apre a Torrazza. I lavori sono già iniziati e andranno avanti spediti come un treno ad alta velocità, tanto che l’apertura è prevista nell’autunno di quest’anno.

Sorgerà in un’area dell’ex cava di ghiaia di proprietà della famiglia Fantini (Cogefa) sulla strada provinciale 90 che porta verso la vicina Rondissone, a nord est della frazione Borgoregio. Così da scongiurare anche l’apertura di una nuova discarica.

L’investimento sarà pari a 150 milioni di euro, una cifra che da decenni, almeno, da queste parti non si vedeva e non si ipotizzava di avvistare neanche con il binocolo.

I posti di lavoro? Tenetevi alla sedia. 1.200 contratti di lavoro a tempo indeterminato  entro tre anni dall’avvio delle attività.

Perchè Torrazza?

Perchè l’area individuata è vicina all’ingresso in autostrada. A mezz’ora da Torino e a poco più da Milano, che insieme costituiscono una delle aree più urbanizzate d’Italia.

Un bel colpo per le casse del Comune, considerando i copiosi oneri di urbanizzazione e le indennità previste dalle leggi regionali sul commercio.

Un bel colpo anche per l’occupazione

Nei prossimi giorni, si presume, partirà, la ricerca delle posizioni manageriali e delle funzioni di supporto quali logistica, finanza e risorse umane. 

E su questo versante Amazon è molto attiva nella ricerca di talenti, con iniziative come i “career day” promossi da alcuni centri universitari d’eccellenza.

A breve, inoltre, inizierà la selezione degli addetti al magazzino che a livello di salari  si collocano nella fascia più alta del settore della logistica, includono benefit come gli sconti per gli acquisti su Amazon.it, l’assicurazione sanitaria privata e assistenza medica privata.

Amazon offre inoltre opportunità innovative ai propri dipendenti come il programma Career Choice, che copre per quattro anni fino al 95 per cento dei costi della retta e dei libri per corsi di formazione scelti dal personale.  Per le candidature c’è a disposizione il portale Amazon Jobs.

Insomma, una bella ricaduta economica per il territorio torrazzese  chivassese e canvesano in genere.

Un regalo, forse l’ultimo prima delle prossime elezionni comunali – ha detto più volte il sindaco Massimo Rozzinoche lascio alla mia popolazione e non solo”.

Che dire, salvo guardare esterefatti e poi anche applaudire ad un’economia che fino a qualche anno fa viveva di mattoni e laterizi. A Torrazza c’erano una volta 7 fornaci (l’ultima ha chiuso nel 2015) e, da domani, aprirà un centro logistica super tecnologico. Un sogno che diventa realtà. La fine di tanti problemi per altrettanti disoccupati.

C’erano una volta i “pistapauta” sostituiti, nel futuro prossimo dai super magazzinieri. Un bel passo in avanti. Il futuro che avanza.

Commenti

Leggi anche

FAVRIA. La musica degli anziani disturba la festa di Manfredi e volano gli insulti sul palco

“La mancanza di rispetto nei confronti di un’istituzione come l’amministrazione comunale è sconcertante. E il …

Il bosco di faggi e larici.

Il bosco di faggi e larici. L’amico Eumeo, nome di fantasia, mi ha raccontato di …