Home / Piemonte / TORINO. Sindacato, ‘anomalie’ sul concorso polizia municipale
polizia municipale

TORINO. Sindacato, ‘anomalie’ sul concorso polizia municipale

Il concorso per diventare agenti di polizia municipale a Torino “è costellato di fatti straordinari” e ha dato anche origine a un “pasticcio”: quello sul nome di un candidato che, pur non essendosi presentato, figura tra i partecipanti bocciati. E’ quanto segnala il sindacato Diccap Sulpl, secondo cui “il bando presenta errori e anomalie”.
Alla prova di preselezione, che si è tenuta al Pala Alpitour il 24 ottobre, si sono presentati duemila candidati nonostante le oltre seimila domande di ammissione.
Quanto al “pasticcio” del candidato, il sindacato afferma di avere interpellato l’amministrazione comunale, che ha spiegato l’accaduto con un “errore materiale” dovuto alla “sfasatura” tra schede di due persone con nomi molto simili. “Potrebbe essersi trattato di una svista – affermano alla Diccap Sulpl – ma come facciamo a essere certi che non ce ne siano state altre? Questo concorso è costellato di fatti straordinari: dovuti un po’ al caso, un po’ alla sbadataggine, un po’ a scelte precise. Anche il bando non è adeguato. I requisiti psico-fisici (per esempio quelli sulla vista o sull’attività motoria) non sono sufficienti e consoni a svolgere il nostro lavoro”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Palagiustizia

TORINO. Terrorismo: attentati anarchici, 5 condanne e 18 assoluzioni

Cinque condanne e diciotto assoluzioni. Si chiude così, a Torino, il maxi processo per terrorismo …

TORINO. Appendino sorride, Atp cancella delusione Olimpiadi

Le braccia al cielo, in segno di vittoria, e un urlo di liberazione a sfogare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *