Home / Piemonte / TORINO. I fondi per il riuso dei beni confiscati ridotti di un quarto
villa Assisi

TORINO. I fondi per il riuso dei beni confiscati ridotti di un quarto

“La Giunta regionale ha ridotto di un quarto le risorse del bando per gli interventi volti ‘al riutilizzo e la funzione sociale dei beni confiscati alle mafie’: per il bando 2018, in pubblicazione a settembre, sono previsti 150 mila euro contro i 200 mila dello scorso anno”.
Lo sottolinea la capogruppo del Movimento 5 Stelle in Regione, Francesca Frediani, con il consigliere Giorgio Bertola.
“Già un anno fa – affermano Frediani e Bertola – le risorse erano ampiamente insufficienti, quantomeno si sarebbero dovute confermare. Invece la Giunta ha preferito tagliare, in barba ai proclami dell’assessore Cerutti. I beni confiscati alla mafia inutilizzati, completamente o solo in parte, sono una vera e propria emergenza. Gli immobili abbandonati a se stessi, oltre a perdere valore, forniscono una rappresentazione evidente dell’immobilismo dello Stato contro il fenomeno criminale”.
“Il caso della villa del boss Nicola Assisi data alle fiamme a San Giusto Canavese – aggiungono – è un esempio lampante. Il sopralluogo promosso dalla Commissione regionale per la promozione della Legalità è un segnale importante ma non basta.
Servono risorse adeguate e servono subito”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VERCELLI. A Londra lo aspetta un lavoro, i carabinieri gli pagano il viaggio

Hanno aiutato un senzatetto assicurandogli un pasto caldo, una sistemazione per la notte e pagando …

VERCELLI. Accoltellò moglie da cui si stava separando, condannato

La Corte d’Appello di Torino ha condannato a 8 anni di reclusione Massimiliano Cirillo, il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *