Home / In provincia di Torino / RIVARA. Sostegno al reddito per le famiglie che hanno tre figli a carico

RIVARA. Sostegno al reddito per le famiglie che hanno tre figli a carico

Il Comune di Rivara ricorda che è aperto il bando per l’assegnazione dei sostegni economici alle famiglie con tre figli minori di 18 anni.

Possono richiederlo i nuclei familiari composti da cittadini italiani o comunitari residenti, con almeno tre figli minori in possesso di risorse economiche non superiori al valore dell’indicatore della situazione economica (ISE), di cui al decreto legislativo 31/3/98 n. 109 e successive modifiche e integrazioni, pari a euro 19.904,35 annue.

La domanda dovrà essere presentata entro il 31 gennaio dell’anno successivo da uno dei genitori nella cui famiglia anagrafica si trovano almeno tre dei suoi figli minori e sui quali esercita la potestà genitoria.

I documenti da presentare sono: domanda redatta secondo lo stampato disponibile sul sito internet del Comune oppure presso gli Uffici Comunali; dichiarazione sostitutiva unica prevista dal Decreto Legislativo 109/98 e successivie modifiche e attuazioni, attestante la condizione economica del proprio nucleo familiare, redatta secondo lo stampato disponibile presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico e l’Ufficio Assistenza in orario di apertura.

Il diritto all’assegno per il nucleo decorre dal 1° gennaio dell’anno in cui si verificano le condizioni prescritte dall’art. 65 della legge 448/98, salvo che il requisito relativo alla composizione del nucleo familiare, concernentela presenza di almeno tre figli minori, si sia verificato successivamente; in tale ultimo caso decorre dal primo giorno del mese in cui il requisito si è verificato.

Il pagamento avviene tramite l’Inps semestralmente, attraverso le proprie strutture. Ovviamente, le somme da corrispondere sono quelle stabilite dalla legge e per il periodo nel quale sussiste il diritto.

Acquisita la domanda e la documentazione dell’interessato ed effettuate le verifiche del caso,l ’Amministrazione Comunale dovrà calcolare la situazione economica del nucleo familiare, confrontarla con la ‘soglia del diritto’ stabilita dalla legge e provvedere all’atto di concessione o di diniego del beneficio.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Arresto

MONCALIERI. Con tecnica ‘gomma bucata’ rubava borse e zaini, arrestato

Bucava le gomme delle auto parcheggiate vicino ai supermercati, alle filiali di banca e all’ufficio …

PIOSSASCO. Precipita con parapendio nel Torinese, salvo

Ha perso il controllo del parapendio che stava pilotando ed è precipitato in una boscaglia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *