Home / BLOG / Rispettare le leggi, sempre!

Rispettare le leggi, sempre!

Rispettare le leggi, sempre!
Leggo sui media la polemica sul decreto sicurezza tra esponenti del Governo da una parte e diversi Sindaci e Conferenza Episcopale Italiana, CEI, che si appellano alla disobbedienza civile per non rispettare tale legge. Premetto che non sono sicuramente un votante di questo Governo ma non è di questo che voglio parlar ma sulle leggi e la loro delegittimazione che portano all’illegalità. Mi sembra assurdo che i locali rappresentanti del Governo, i Sindaci si possano permettere di non applicare le leggi, siano buone oppure come questa che ritengo di non aiuto ai deboli, chiusa ed intollerante. Ma se questa è la legge deve essere applicata. Gli amministratori locali non hanno la facoltà di legiferare ne tanto meno la Cei. La delegittimazione delle leggi è iniziata propeio quando il Ministro dell’Interno era all’opposizione ed invitava i sindaci a disobbedire alle unioni civili! Certo in Italia ci sono migliaia di leggi, decreti e regolamenti con un perverso sistema assurdo che modifica una legge senza però abrogare quella precedente. Questo genera una giungla legislativa nella quale è difficile muoversi ed e per i furbetti è facile cercare e trovare l’inghippo. Questo sistema è contorto ma non per questo non significa che non dobbiamo osservarlo. Troppo facile dire adesso che sono all’opposizione non lo trovo giusto per cui non lo rispetto, mi sembra una politica schizofrenica. La legge va rispettata sempre e comunque! Poi, dato che fino a prova contraria siamo in democrazia possiamo lamentarci, combatterlo e contestarlo, ma la legge dobbiamo sempre rispettarla. Altrimenti siamo all’anarchia dove anche a livello locale vengono fatte le giuste ordinanze contri i botti di Capodanno e poi intanto i soliti furbetti non le rispettano. Andando avanti di questo passo le Istituzioni sono delegittimate e con loro anche i tutori dell’ordine che devono giustamente farle rispettare. Se vogliamo finalmente cambiare il Patrio Stivale, voltare pagina, dobbiamo smettere di domandarci se una legge sia giusta o sbagliata, ma semplicemente osservarla e se non ci piace dare battaglia politica e per dirla con una frase di Cicerone :” Legum servi sumus ut liberi esse possimus, siamo servi delle leggi perché possiamo essere liberi!”
Favria, 14.01.2019 Giorgio Cortese

Non tutte le ciambelle riescono con il buco e non tutti i buchi hanno intorno le ciambelle, quindi ogni errore è relativo e ogni perfezione è puramente soggettiva.

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

Speruma!

Speruma! In questi giorni ho incontrato l’amico Fervido, grande ottimista che mi ha detto di …

SETTIMO. Signore e signori

Vedendo così tante donne agli incontri per le elezioni amministrative (un pubblico che di solito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *