Redazione

di: Redazione

Home / In provincia di Torino / PECETTO. Acqua e caldo danneggiano le ciliegie

PECETTO. Acqua e caldo danneggiano le ciliegie

Le piogge e la grandine hanno messo al tappeto buona parte della produzione della famosa Ciliegia di Pecetto, coltivata nella zona sud della collina torinese, tra Pecetto, Moncalieri e Trofarello, Baldissero e Pino.
“Troppa acqua – spiega Piergiorgio Miravalle dell’azienda agricola Molinetto – fa esplodere le pareti dei frutti. Inoltre, se dopo arriva il caldo eccessivo le ciliegie vengono aggredite dai funghi parassiti facendo marcire l’intero grappolo. La raccolta diventa difficile e spesso la selezione sulla pianta non basta a scongiurare il dilagare dell’infezione anche nella vaschetta, rendendo necessarie nuove cernite”.
“In teoria – dice Actis Marin, della Cia-Confederazione Italiana Agricoltori del chierese – lo Stato risarcirebbe parte del costo della polizza, ma i tempi di attesa dei rimborsi sono talmente lunghi da scoraggiare la stipula dei contratti assicurativi. Le avversità atmosferiche continuano purtroppo a rappresentare un rischio d’impresa per gli agricoltori”.

Commenti

Leggi anche

VOLPIANO. Lavoro: M5S, bene la disponibilità Di Maio per Comital

“Apprendiamo con soddisfazione la disponibilità del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Di Maio …

terremoti

COAZZE. Terremoti: scossa in Val Sangone, magnitudo 2.7

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.7 è stata registrata questa mattina dall’Ingv (istituto nazionale …