Redazione

di: Redazione

Home / Piemonte / Novara / NOVARA. Criminalità: sorveglianza speciale per Di Giovanni

NOVARA. Criminalità: sorveglianza speciale per Di Giovanni

E’ scattata a Novara la sorveglianza speciale per due esponenti della famiglia Di Giovanni, considerata dagli inquirenti al centro di attività malavitose nel Piemonte nord-orientale. La misura, proposta                 dal questore e applicata dal tribunale, riguarda Giuseppe Di Giovanni, 56 anni, e il suo omonimo Giuseppe Di Giovanni, 42 anni; per il primo sarà di tre anni, per il secondo di due.
L’indagine sul cosiddetto “clan Di Giovanni” era cominciata nel 2014 e aveva portato a sette arresti e più di trentacinque denunce. La squadra mobile novarese ha poi svolti accertamenti per ricostruire nei dettagli i rapporto economici e patrimoniali delle persone coinvolte. Sono stati ordinati sequestri e confische di immobili, veicoli, prodotti bancari, una Ferrari Modena 360 e il night “Eden club” locale in cui si esercitava la prostituzione e che, fra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta, diventò – secondo gli inquirenti – un punto di ritrovo per la pianificazione di omicidi. Il valore dei beni recuperati è di circa 7 milioni.

Commenti

Leggi anche

SALUGGIA. Incendio in allevamento di galline, tre persone in ospedale per il fumo

Un incendio di vaste proporzioni ha interessato oggi pomeriggio un allevamento di galline che si …

Sanità

TORINO. Sanità, record italiano di trapianti nel 2017

L’ospedale torinese delle Molinette ha il record in Italia nel 2017 per il numero di …