Home / BLOG / LOMBARDORE. La Sp460 riapre ad agosto, Il Pd Val Malone gioisce

LOMBARDORE. La Sp460 riapre ad agosto, Il Pd Val Malone gioisce

Mercoledì 4 luglio la città metropolitana ha discusso l’interrogazione presentata dai dem Mauro Carena, Vincenzo Barrea, Alberto Avetta e Maurizio Piazza in merito alla riapertura del tratto stradale della Sp460 tra San Benigno e Volpiano chiusa ormai da settimane per lavori, dopo che si era verificato un brutto cedimento dell’asfalto.

L’interrogazione era stata sollecitata dal circolo del Partito Democratico della Val Malone, in particolar modo dal suo segretario Domenico Fabio Trocino. I comuni della Val Malone, infatti, sono stati grandemente penalizzati dalla chiusura.

Finalmente, però, una buona notizia. La Città Metropolitana ha comunicato che il tratto sarà riaperto a inizio agosto.

Si preannunciano altre settimane di disagi – commenta Trocinoma perlomeno abbiamo un orizzonte temporale che ci impegneremo a far rispettare, vigilando insieme al supporto del consigliere Mauro Carena  e dei suoi colleghi del Partito Democratico. Apprendiamo che il tratto della SP 460 potrebbe poggiare su strati di amianto. Auspichiamo che la situazione sia sotto controllo visto che l’amianto è cancerogeno sotto tutti i profili, anche se ingerito tramite inquinamento delle falde acquifere. Non appena avremo ulteriori dettagli, sarà nostra premura informare la cittadinanza”.

I lavori sulla strada, infatti, si erano di gran lunga prolungati proprio a causa del ritrovamento, sotto l’asfalto, di componenti di amianto necessariamente da bonificare, con tutto ciò che significa tra maggiori esborsi di denaro e tempistiche del cantiere dilatate.

Commenti

Blogger: Manuel Giacometto

Manuel Giacometto
La sfumatura

Leggi anche

pinna claudia

CHIVASSO. Le previsioni 2019 della maga Pinna: “Sarà l’anno di Fluttero e di Don Gino”

Il 2019? L’anno della Vergine, della Bilancia, del Cancro e dei Gemelli. Ma anche di …

VENARIA. Pedopornografia in Comune: spunta un nuovo filone d’inchiesta

L’operazione “No Web” che ha portato all’arresto di un dipendente e alla denuncia di altri …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *