Home / Sport / Judo / JUDO. Grandi soddisfazioni a dicembre per i colori dell’Akiyama

JUDO. Grandi soddisfazioni a dicembre per i colori dell’Akiyama

Un mese di dicembre da urlo per l’Akiyama Settimo. Dopo l’autentico trionfo ai Campionati Italiani Under 15, il sodalizio guidato dai fratelli Toniolo ha vissuto altri momenti memorabili, ultimo dei quali, ma indubbiamente il piu’ stupendo, il tradizionale appuntamento con il Natale Judo Camp di Bardonecchia, una “quattro giorni” di grande judo con ospiti del calibro del campione olimpico 2016 Fabio Basile, dell’ex vice campione mondiale Kriztian Toth e dell’ex campione del mondo Nemanja Majdov.

In campo piemontese, è l’Akiyama Settimo Torinese la squadra più forte tra gli Esordienti A: a decretarlo sono stati i campionati svoltisi al PalaGiaveno. La squadra rossonera ha eliminato, nell’ordine, la Kumiai Druento (4-1), lo Sho dan di Susa (3-2) e la squadra mista Fiamme Gialle Torino/Unisport Cavagnolo (4-1). Complimenti ai neo campioni in judogi Vittoria Anselmo, Fabrizio Artigiani, Gabriele Piccolo, Thomas Del Gobbo, Stefano Garnero, Vincenzo Ippolito, Simone Sciacca e Dario Gambatesa, bravi nella competizione a squadre e determinati anche nelle gare individuali, nelle quali hanno racimolato quattro medaglie d’oro e tre d’ argento. Un’altra importante esperienza di crescita per questi giovanissimi atleti che promettono molto bene.

Al di fuori dei confini nazionali, da registrare il terzo posto di Sofia Manca 44 kg al British Pre Cadet Championship 2018. Un ottimo risultato per quest’atleta britannica tesserata per l’Akiyama. Ancor di piu’ spiccano i risultati ottenuti al Trofeo internazionale di Aix en Provance, in Francia. In campo femminile, Giulia Ghiglione trionfa nella categoria dei 44 kg al termine di quattro incontri durissimi, mentre Martina Castagnola fa sua la piazza d’onore arrendendosi solamente nella finalissima dei 52 kg ad un’atleta giapponese. Applausi anche per Federica Luciano ed Erika Simonetti, rispettivamente quinta e settima classificata.Tra i maschi, impresa di Vincenzo Skenderi, che sale sul gradino piu’ alto del podio dei 55 kg grazie al capolavoro compiuto in una finale al cardiopalma, risolta al golden score con un ippon di kata guruma. Una vittoria sudata e meritata, ancor piu’ prestigiosa se si considera che è stata messa al sicuro al cospetto di Juniores da un atleta al primo anno della categoria Cadetti. Medaglia di bronzo al collo di Edoardo Mella, terzo nei 73 kg, e quinta piazza nella categoria dei 66 kg per l’altro Cadetto Matteo Nicoletti.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SETTIMO TORINESE. Perquisizione in via Petrarca

Questa mattina i carabinieri, dalle prime ore dell’alba, stanno effettuando una perquisizione nella casa di …

Calcio. Serie D. Il Borgaro Nobis lascia per strada due punti

Il Borgaro Nobis accarezza lil sogno di un’altra vittoria con il Sestri Levante, ma alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *