Home / BLOG / CUORGNE'. Elezioni: Pezzetto mette il veto al Pd
Pezzetto Giuseppe
Pezzetto Giuseppe

CUORGNE'. Elezioni: Pezzetto mette il veto al Pd

Un sindaco tesserato per il Partito Democratico che non vuole nella sua lista candidati tesserati per il circolo cittadino. Succede solo a Cuorgnè. Beppe Pezzetto, primo cittadino uscente ed espressione della lista Cuorgnè in Movimento, l’ha detto e ribadito chiaro e tondo al coordinatore cittadino Gilberto Ronchi – “La mia lista è chiusa” – ponendo il veto ad altre candidature. E lui, Gilberto Ronchi, ci è rimasto così male tanto da convocare, venerdì sera, un direttivo urgente. “Il nostro appoggio a Beppe Pezzetto è garantito – assicura -. L’avevamo promesso già a febbraio e non intendiamo certo rimangiarci le parole. Certo è che, però, ci siamo rimasti male quando ci siamo sentiti dire no ai tre nomi da noi proposti per completare la lista. Avevamo suggerito le candidature di Filippo Errante, consigliere uscente ma in opposizione, Francesca Rumbolo ed Elisa Troglia. Tre giovani cui noi abbiamo riposto grande fiducia…”. Sul nome di Filippo Errante, però, il veto sarebbe arrivato anche da altri componenti della lista che sostiene l’attuale primo cittadino. “Sì il sindaco ci ha detto che una parte della sua lista avrebbe imposto alcune condizioni. Una di questa era il no alla candidatura di Errante”. Dal canto suo il diretto interessato fa spallucce: “Credo che a non volermi sia stata la parte legata al centrodestra, come Mauro Fava della Lega Nord oppure Lino Giacoma Rosa. Non mi stupisce, ma avrei almeno gradito una spiegazione”. Intanto Beppe Pezzetto guarda vanti e annuncia che la sua lista “Cuorgnè in Movimento” sarà formata da otto uomini e otto donne. “Sto lavorando ad un gruppo un pochino rinnovato rispetto a quellodi cinque anni fa – spiega Pezzetto -. Se davvero riuscissi a completare il gruppo con la perfetta parità nei sessi, sarebbe una bella svolta per la città. Cuorgnè non ha mai avuto così tante donne in lista. E al di là delle leggi, ritengo che le donne in politica possano dare una marcia in più”. Nella lista è sicura la presenza dell’assessore al bilancio Laura Febbraro e del consigliere Silvia Leto. Dovrebbero esseri anche l’assessore allo Sport Roberto Scotti e quello alla Cultura Giuseppe Costanzo, i consiglieri Lino Giacoma Rosa, Carmelo Russo Testagrossa, Mauro Fava e Davide Pieruccini. Al gruppo si unirà anche Santho Iorio, già presente nella lista cinque anni fa. Tra i volti nuovi anche quello degli avvocati Giovanna Cresto e Antonella D’Amato. Tra gli uomini pure Vanni Crisapulli, presidente del Trial team Valli del Canavese. Non si candideranno più, invece, Sergio Colombatto e l’assessore Sergio Orso. Entrambi avevano espresso la volontà di lasciare: il primo per questioni di tempo; il secondo per problemi legati alla professione.

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

CHIVASSO. Quale sarà il futuro del “Museo della Croce Rossa” di Chivasso?

Il “Museo della Croce Rossa” di Chivasso è destinato a morire? Cosa lo aspetta per …

CHIVASSO. Guido Paci e il suo gelato di qualità… in ricordo di papà Mario

“Nasco il 2 novembre 1984 a Chivasso. Di me dicono che fossi un bella peste, …

Un commento

  1. Spiegatemi perché Un consigliere uscente (di minoranza) sempre in disaccordo per 5 anni con l’esecutivo dovrebbe venir candidato solo per logiche di partito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *