Home / BLOG / CHIAVERANO. E’ polemica tra Aib e Amministrazione sulle mansioni
La squadra anticendi boschivi di Chiaverano

CHIAVERANO. E’ polemica tra Aib e Amministrazione sulle mansioni

Scoppia la polemica tra l’Associazione antincendi boschivi (Aib) e il Comune di Chiaverano. Causa del dissidio, il mancato accordo sulla convenzione che sancirebbe la collaborazione tra i due.

Ma riavvolgiamo il nastro. Un anno fa l’Aib presenta al Comune una richiesta di contributi.

Il Sindaco Maurizio Fiorentini è categorico: sì alla concessione di finanziamenti solo a patto che l’associazione sia disponibile anche ad aiutare durante le manifestazioni, oltre a svolgere la sua attività di intervento e controllo degli incendi e delle zone a rischio di dissesto idrologico. Chiede quindi all’Aib di modificare la prima convenzione proposta. Ma una seconda versione non viene mai presentata.

Dopo il primo incontro avvenuto un anno fa non si sono più fatti vivi”, commenta il Sindaco.

Morale della favola, l’Aib non ha ricevuto i contributi richiesti e il Comune si ritrova scoperto nella gestione della sicurezza durante le manifestazioni.

A differenza della Protezione Civile, che dipende dal Comune”, spiega Fiorentini, “L’Aib è privata. Non può pensare di avere un contributo senza collaborare alla sicurezza. È questo ciò che chiediamo: di mettere a disposizione alcuni volontari che ci aiutino durante gli eventi”.

Precisa, poi, che a tutte le associazioni il Comune dà contributi ma in cambio di un servizio, come avviene, ad esempio, per il gruppo Alpini: “Si occupano di tenere pulito il Parco della Rimembranza e noi offriamo loro gratuitamente la sede”.

Fiorentini conclude, infine, con uno sguardo al nuovo anno appena iniziato: “Noi siamo in attesa; non possiamo rimanere scoperti durante un evento come una corsa ciclistica o un triathlon. L’anno scorso non ne abbiamo organizzati ma quest’anno intendiamo farlo. Se la convenzione da parte dell’Aib non perverrà entro qualche settimana saremo costretti a chiedere aiuto ad enti esterni al Comune, come al Gruppo dell’Unione della Serra, di cui facciamo parte”.

L’Aib, dal canto suo, non rilascia dichiarazioni.

“Al momento siamo in fase di rettifica e, dunque, in silenzio”, ha commentato il presidente Enrico Ponzetto, che aveva già precedentemente accennato a margini di trattativa.

Una posizione, quindi, che farebbe ben sperare.

Commenti

Blogger: Martina Gueli

Martina Gueli
Artisticamente parlando

Leggi anche

VENARIA. Falcone si dimette oggi?

Il sindaco cinquestelle Roberto Falcone é ad un passo dalle dimissioni. Ieri sera, ha preso …

CERES. Ufficiale, Ceres lascia l’Unione Montana dall’1 gennaio 2020

Adesso è ufficiale. Ceres lascia l’Unione Montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone. Sabato mattina, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *