Redazione

di: Redazione

Home / Calcio Italia / CALCIO. Allegri: “Gli ottavi di Champions sono il primo traguardo della stagione”

CALCIO. Allegri: “Gli ottavi di Champions sono il primo traguardo della stagione”

Massimiliano Allegri

Il primissimo obiettivo della stagione, il visto per gli ottavi di Champions, sarà sul tavolo dell’Allianz Stadium, domani sera, e la Juventus vuole metterselo in tasca, anche se il Manchester United resta un cliente difficile. “Dobbiamo tagliare il primo traguardo della stagione, meglio se da primi dal girone ma domani sera sarebbe bello e importante essere già essere qualificati”, ricorda Massimiliano Allegri.
Finora la Juventus europea è stata ancora più brillante e attenta che in campionato: in Champions leader indiscussa del girone, 3 centri su 3, con Ronaldo o senza – CR7 è stato espulso a Valencia al 29′ e ha saltato per squalifica la partita con gli Young Boys -. In campionato 10 successi su 11, ma con 8 gol incassati, un piccolo cruccio per Allegri. “Quel che conta – sottolinea il tecnico bianconero – è essere pienamente nelle migliori condizioni fisiche, tecniche e mentali a marzo, essere pienamente competitivi per vincere lo scudetto, la Champions e la Coppa Italia”.
C’è comunque un obiettivo prima, “la Supercoppa da vincere il 16 gennaio contro il Milan. – ricorda Allegri . Anche quella di domani comunque è una partita importante: centriamo questo primo obiettivo della qualificazione agli ottavi, poi potremo tuffarci nel campionato. Per riuscirci però dovremo giocare meglio che a Manchester”.
Contro i Red Devils potrebbe tornare Mandzukic sul cui conto Allegri smonta il caso: “Sabato non l’ho portato neanche in panchina per una scelta di prevenzione: la caviglia era ancora dolorante ed era meglio che Mario non si affaticasse a salire e scendere gli scalini. Meglio aspettare qualche giorno in più che avere giocatori a mezzo servizio. Questo principio vale per tutti, ovviamente. E quanto a Mandzukic ribadisco che è un giocatore molto importante per noi: dà grande fiducia, aiuta i compagni, ha segnato gol decisivi”.
Allegri spegne anche la protesta di Benatia: “Il suo è stato soltanto uno sfogo, lui sa benissimo la mia stima nei suoi confronti. Giocatori come lui, Chiellini, Bonucci, Barzagli, lo stesso Rugani, è difficile trovarli. Per me Benatia è alla pari degli altri: su 14 partite totali ne ha giocate 5-6, quindi quasi la metà”.
Contro lo United starà a riposo Matuidi, “che contro il Cagliari ha dato anche più di quello che aveva, giusto dargli il tempo di recuperare”.
All’Allianz torna da avversario Pogba: “Potrebbe tornare alla Juve? Io ho avuto la fortuna e il coraggio di fare il percorso inverso, dopo aver lasciato la Juve. Quel che deciderà Paul dipende da lui, non sicuramente da me. Fa piacere quando nella nostra squadra arrivano giocatori forti, vale per Pogba e per tanti altri”. Per Bonucci lo United arriva pochi giorni prima il ritorno da ex contro il Milan: “Sarà emozionante – dice il difensore bianconero – ma prima c’è lo United, puntiamo a vincere e a chiudere l’obiettivo della qualificazione agli ottavi”.

Commenti

Leggi anche

CALCIO. Pjanic lascia la Nazionale, ma l’infortunio non è grave

E’ durato poche ore, in casa Juventus, l’allarme per le condizioni di Miralem Pjanic. Il …

Roberto Mancini

CALCIO. Mancini va all’attacco ‘conquistiamo final four’

La certezza è che Roberto Mancini attenderà l’ultimo momento per decidere la formazione anti-Portogallo in …